DEGLUTIZIONE ATIPICA


Cause e soluzione

DEGLUTIZIONE ATIPICA


Cause e soluzione

Quando si parla di deglutizione atipica

Si parla di deglutizione atipica  quando la deglutizione di tipo infantile persiste anche in età adulta. Essa è caratterizzata da un alterato comportamento neuromuscolare oro-facciale e da una scorretta postura linguale: durante il meccanismo della deglutizione la lingua, anziché spingere verso l’alto contro la parte anteriore del palato, esercita una pressione contro i denti incisivi superiori o si interpone tra le arcate dentarie.

Quando si parla di deglutizione atipica

Si parla di deglutizione atipica  quando la deglutizione di tipo infantile persiste anche in età adulta. Essa è caratterizzata da un alterato comportamento neuromuscolare oro-facciale e da una scorretta postura linguale: durante il meccanismo della deglutizione la lingua, anziché spingere verso l’alto contro la parte anteriore del palato, esercita una pressione contro i denti incisivi superiori o si interpone tra le arcate dentarie.

Quali sono le cause?

Tra le cause più comuni della deglutizione atipica abbiamo:

  • Uso protratto del ciuccio o del biberon (oltre 1 anno e mezzo/2 anni)
  • Allattamento prolungato
  • Succhiamento del dito o della lingua
  • Rosicchiamento delle unghie
  • Respirazione orale
  • Patologie varie (otiti, adenoidi, anomalie posturali…)

Quali sono le cause?

Tra le cause più comuni della deglutizione atipica abbiamo:

  • Uso protratto del ciuccio o del biberon (oltre 1 anno e mezzo/2 anni)
  • Allattamento prolungato
  • Succhiamento del dito o della lingua
  • Rosicchiamento delle unghie
  • Respirazione orale
  • Patologie varie (otiti, adenoidi, anomalie posturali…)

E i rischi?

Tra i principali rischi di una deglutizione atipica non trattata vi sono l’overjet dei denti, la recidiva ai trattamenti ortodontici (trattamenti riusciti ma che, dopo poco tempo, ritornano al punto di partenza), il palato ogivale, problemi di masticazione.

Altri possibili rischi sono alterazioni della fonazione, squilibri posturali, alterazioni estetiche.

E’ opportuno pertanto intervenire con una precoce e specifica terapia logopedica (Terapia Miofunzionale), spesso integrata con l’Ortodonzia, per evitare soprattutto nei soggetti in crescita l'insorgenza di alterazioni dento-scheletriche.

E i rischi?

Tra i principali rischi di una deglutizione atipica non trattata vi sono l’overjet dei denti, la recidiva ai trattamenti ortodontici (trattamenti riusciti ma che, dopo poco tempo, ritornano al punto di partenza), il palato ogivale, problemi di masticazione.

Altri possibili rischi sono alterazioni della fonazione, squilibri posturali, alterazioni estetiche.

E’ opportuno pertanto intervenire con una precoce e specifica terapia logopedica (Terapia Miofunzionale), spesso integrata con l’Ortodonzia, per evitare soprattutto nei soggetti in crescita l'insorgenza di alterazioni dento-scheletriche.

Terapia Miofunzionale

La Terapia Miofunzionale consta di una serie di esercizi logopedici che hanno come principale obiettivo quello di raggiungere la corretta postura linguale in condizione di riposo e durante la deglutizione dei liquidi e dei solidi.

Vengono pertanto effettuati esercizi di tonificazione muscolare, per poi passare alla gestione dei liquidi e solidi. In particolare, vengono utilizzati appositi piccoli attrezzi che agevolano il lavoro e permettono il raggiungimento degli obiettivi in tempi brevi (ciclo della durata di 6-10 sedute). Per consentire il confronto pre e post trattamento ed oggettivizzare i risultati, vengono inoltre effettuate foto dei distretti interessati tramite telecamera, permettendo al contempo la videoproiezione su monitor HD.

Terapia Miofunzionale

La Terapia Miofunzionale consta di una serie di esercizi logopedici che hanno come principale obiettivo quello di raggiungere la corretta postura linguale in condizione di riposo e durante la deglutizione dei liquidi e dei solidi.

Vengono pertanto effettuati esercizi di tonificazione muscolare, per poi passare alla gestione dei liquidi e solidi. In particolare, vengono utilizzati appositi piccoli attrezzi che agevolano il lavoro e permettono il raggiungimento degli obiettivi in tempi brevi (ciclo della durata di 6-10 sedute). Per consentire il confronto pre e post trattamento ed oggettivizzare i risultati, vengono inoltre effettuate foto dei distretti interessati tramite telecamera, permettendo al contempo la videoproiezione su monitor HD.

Domande?

Contattaci per ricevere una consulenza completamente gratuita